Passione Ciclismo
BENVENUTO NEL Forum

Registrati e diventerai uno di noi Smile
Accedi

Ho dimenticato la password

Statistiche
Abbiamo 273 membri registrati
L'ultimo utente registrato è settimio corzani

I nostri membri hanno inviato un totale di 8307 messaggi in 1159 argomenti
Facebook

La BMW accende le polveri

Andare in basso

La BMW accende le polveri

Messaggio Da PaoloZ1000 il Dom 07 Feb 2010, 10:18 am

Conferenza stampa di presentazione del Team SBK a Monaco alla presenza dei massimi dirigenti. Obiettivo 2010: il primo podio

Monaco di Baviera – Con una conferenza stampa internazionale organizzata presso la sua "reggia" di Monaco, la BMW ha presentato il Team Superbike che per il secondo anno parteciperà al campionato del mondo con rinnovate ambizioni e con una squadra che, immutata nei piloti – lo spagnolo Ruben Xaus e l'australiano Troy Corser – presenta come novità di spicco Davide Tardozzi nel ruolo di team manager. La manifestazione si è aperta con una visita guidata alla raccolta di auto e moto che la BMW espone su diversi piani del modernissimo centro direzionale e che raccontano la storia dell'azienda. Altra cosa è il museo BMW, molto più completo, documentato e aperto al pubblico, che si trova nella storica sede davanti all'Olimpia Park di Monaco, ma lo "sdoppiamento" ha un intelligente compito di collegamento fra le passate conquiste del marchio dell'elica e quelle future che vengono pianificate nel "palazzo".


Davide Tardozzi con Berti Hauser

Il bianco azzurro gli dona. Glielo dicono tutti. Davide Tardozzi nella sua nuova divisa non fa nulla per mettersi in mostra nella grande sala che ospita la conferenza stampa della BMW, ma lo sa benissimo: il protagonista della giornata, la grande novità del team tedesco per la stagione 2010 è lui, e sia il presidente, Hendrik von Kuenheim, sia il direttore dell'attività sportiva, Berthold Hauser, non hanno mancato di rinnovargli pubblicamente la loro stima e di considerare la sua presenza una mossa strategica per un più rapido raggiungimento della competitività della squadra.
"Una grande Casa, un grande stimolo. Era ciò di cui sentivo il bisogno – dice con soddisfazione Davide Tardozzi – Ho fatto una promessa al Presidente, mi sono impegnato a guadagnare il primo podio entro la stagione 2010 e sono convinto di poterla mantenere".
- Che cosa ti permette di essere ottimista?
"L'aver trovato la massima disponibilità nei miei confronti. Temevo e non nego di temere ancora che qualcuno potesse non aver gradito il mio arrivo, ma devo ammettere che per il momento i fatti attestano esattamente il contrario".
Non deve essere stato difficile per Tardozzi accasarsi con la BMW. Secondo il team manager ravennate, artefici di questo accordo sono stati soprattutto Andrea Buzzoni, Direttore BMW Motorrad Italia e Christian Landerl vice presidente e direttore dello sviluppo della Casa bavarese, ma ci sono altri pretendenti...
"Sono felice che Davide sia dei nostri – afferma Troy Corser – e sono sicuro che darà una bella spinta a tutta la squadra. Spegni il registratore che ti confesso una cosa: sono stato io a spingere perché lo prendessero...".
Con tanti validissimi sostenitori, per Tardozzi lavorare alla BMW sarà un piacere. Ma anche un duro dovere... Il presidente von Kuenheim lo ha ripetuto più volte e in modo molto chiaro: "Abbiamo investito molto nel mondiale Superbike, siamo consapevoli che gli avversari sono ad altissimo livello e possono contare su una grandissima'esperienza; non abbiamo mai pensato di poterli battere subito, quindi ci concederemo il tempo necessario per farlo. Ma sia chiaro che il tempo non è tanto".

www.motonline.com
PaoloZ1000
PaoloZ1000
Reporter Freelander
Reporter Freelander

Numero di messaggi : 760
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 31
Località : Milazzo (ME)

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum